7 Regole Per Fare un Sito Web di Successo

Fare un sito web è un passaggio fondamentale, specialmente quando si intende avviare una nuova attività. Infatti, pensare che “a me tanto non serve fare un sito internet” è sbagliato, in quanto al giorno d’oggi, il consumatore preferisce essere sempre più informato. Detto ciò, non investire in una presenza online professionale è molto distante dalle attuali esigenze commerciali.

Perciò, invece di parlare sempre dei nuovi trend, parliamo oggi di pilastri che – a meno di qualche leggera variazione – chi ha bisogno di fare un sito web non dovrebbe mai dimenticare!

In fin dei conti, alla faccia del tempo che passa, alcune lezioni sono sempre verdi e a dimostrarlo ci pensano nomi come David Ogilvy, ancora oggi una leggenda dell’advertising. Noto come il “Padre della pubblicità”, il suo lavoro resta un riferimento costante per chi voglia approfondire temi che vanno dal copywriting al Web Design, a campagne pubblicitarie.

Vediamo allora alcuni dei pilastri fondamentali da seguire per fare un sito web di successo.

are un sito internet

1. Fare un sito web, regola #1: mantieni il layout sempre pulito

Che tu stia pianificando di fare un nuovo sito web o lanciare una campagna di marketing, ricorda sempre di mantenere una combinazione equilibrata tra elementi testuali ed elementi visivi.

Inserisci nella barra di navigazione tutti i link più importanti e non aggiungere immagini che non siano rilevanti e potrebbero distrarre il visitatore dallo scopo primario del sito.

Se hai anche un blog aziendale, e il tuo scopo primario è quello di coinvolgere i lettori con il tuo contenuto, quindi pensaci 2 volte prima di aggiungere un diversivo quali potrebbero essere annunci Adsense. Specialmente nel momento in cui interrompono la lettura di un post a metà (uno dei motivi per cui tante persone smettono subito di leggere).

Ricorda: un visitatore che arriva al tuo sito è alla ricerca di 2 cose: una risposta alla sua ricerca, o una qualunque ragione per lasciare il tuo sito per non averla trovata. Se la struttura, il layout e la navigazione del tuo sito appaiono affollate e confuse, hai solo fornito una valida ragione, al tuo potenziale iscritto: per filarsela a gambe levate!

2. Fai attenzione allo sfondo in negativo

Almeno che non è importante per il tuo brand, ricordati che un testo bianco su sfondo nero (background in negativo) è molto più faticoso da leggere di un font nero su sfondo bianco. Anche se questa regola è stata pensata per la carta stampata, sembra funzionare puntualmente anche sul web.

3. Fai attenzione alla scelta del font per il tuo sito

Un sito web deve essere facile da leggere, stai attento quando devi scegliere font. Ecco alcune regole che puoi usare come riferimento:

1. Verdana e Tahoma sono i font più diffusi perché sono facilmente leggibili sul web;
2. Mantieni una dimensione tra 16 e 20 pixel, ma se ti rivolgi ad un pubblico over 60, può risultare preferibile utilizzare font di dimensione leggermente più grande;
3. Evita l’utilizzo di font poco diffusi o estremamente particolari.

4. Approfitta di YouTube o Vimeo per fare un sito web ancora più SEO friendly

Il video è uno dei formati di contenuto più popolari: è regolarmente condiviso tramite i social media, è un ottimo modo per dimostrare concetti che non sono facilmente spiegabili in forma scritta e aiuta anche molto con il branding. Non solo, ma i video possono sicuramente aiutare a migliorare il tuo SEO: poiché le persone preferiscono guardare i video, Google cerca di mostrarli nelle SERP ogni volta che è possibile per determinate query informative ed educative.

Per sfruttare al meglio questo “trucco”, quando utilizzi video sul tuo sito, utilizza un canale ben conosciuto come Youtube (oppure Vimeo) e cerca sempre di mantenere la familiare cornice nell’Embed. Se vuoi giocare con il design, fai pure, ma ricorda che Youtube  vuole dire fiducia e tutti preferiamo le cose sicure e familiari.

5. Non sottovalutare il fatto di avere un’unica Call To Action

Quando un visitatore atterra sulla tua Home page, hai pochi secondi per convincerlo a restare, e possibilmente diventare un tuo cliente. Ciò significa che il tuo sito deve essere facile da navigare e chiaro in quello che offre.

In altre parole deve concentrarsi sull’azione che vuole venga intrapresa dai visitatori, la così detta risposta più desiderata. Questa azione deve essere UNA soltanto e viene indicata al visitatore attraverso una Call to Action (letteralmente chiamata/invito all’azione) che può essere rappresentata – ad esempio – da una forma di contatto oppure un numero di telefono clickabile.

6. Evita sempre di usare video/audio intrusivi

A meno che la tua nicchia non sia correlata alla musica, la riproduzione di musica di sottofondo su un sito web la rende poco professionale.

Evita il più possibile l’utilizzo di video/audio in autoplay, che si attivano senza il consenso o la scelta del visitatore e interrompono bruscamente l’esperienza del visitatore sul tuo sito.

7. Lavori in corso? Meglio di no

Se alcune pagine del tuo sito non sono ancora pronte, evita semplicemente di renderle visibili in home page o tra i link della navigazione fino a quando non sono complete. Evita il classico avviso ‘Lavori in corso’ o ‘Coming Soon’, ormai sono talmente diffusi e utilizzati spesso senza criterio, che l’associazione Avviso = Sito non aggiornato è quasi inevitabile.

Hai bisogno di più consigli per fare un sito web? Non esitare a contattarci! Noi di Profit Web Marketing siamo sempre disponibili.