SEO e Web Marketing: Come Fare Link Building di Successo?

Qual è la parte più difficile da eseguire in un piano di SEO e web marketing?

La risposta unanime in questo caso è una sola: la link building. La cosiddetta “creazione di link” è decisamente la parte più difficile da eseguire in modo efficace quando si tratta di SEO e digital marketing.

Sei d’accordo? Noi si, perché non certo è “facile” come iniziare un blog, fare una ricerca di parole chiave, ottimizzare le pagine del proprio sito web, creare campagne Ads, utilizzare i siti di social media, etc. La maggior parte dell’inbound marketing richiede un investimento di tempo e denaro (nel caso si assuma qualcuno che se ne occupi). Non è nulla di trascendentale.

Ma il link building è qualcosa di diverso, pur essendo una parte integrante della SEO e web marketing.

A differenza di altre attività di inbound marketing, il link building – se fatto bene – richiede la partecipazione di altre persone sulle cui azioni non avrete mai il pieno controllo.

Ma perché il link building è un fattore critico?

Prima di entrare nel “come” del link building, pensiamo sia importante parlare anche del “perché”. Vediamo insieme perché è importante costruire dei link in entrata da altri siti e come si fa ad attirare backlinks di qualità verso il proprio sito.

SEO Digital Marketing Link Building

Cosa c’entrano la SEO e web marketing con il link building?

Due le ragioni principali per cui è molto importante dedicarsi alla costruzione di backlinks.

  • Traffico diretto: i link inviano traffico diretto al vostro sito web, traffico in grado di convertire visitatori in clienti.
  • Ottimizzazione nei motori di ricerca: i link sono la chiave per un top ranking nella prima pagina dei principali motori di ricerca per le parole chiave selezionate. Ancora una volta questo traffico offre buone possibilità di convertire visitatori in clienti.

Che cosa rende quindi un link, un buon link?

Un backlink di qualità ha una frase/parola chiave nell’anchor text (la parte cliccabile del link) e proviene inoltre da un sito autorevole.

Ad esempio, un link dal blog di Seth Godin aiuterà ad incrementare il nostro search ranking per il termine “internet marketing” molto più di un link proveniente da un blog nuovo di zecca o poco conosciuto.

Da non dimenticare, il testo di ancoraggio (anchor text) dovrà essere accuratamente selezionato e corrispondere alla generale strategia SEO della pagina. Per fare un esempio, il link “internet marketing” dovrà condurre ad una pagina dove si tratta proprio di “Internet Marketing”.

Ora che abbiamo affrontato il “perché” e il “cosa” della creazione di link, è il momento di parlare della parte più complessa, e per così dire dire trascendentale del link building, ossia il “come”.

Come fare link building per una campagna SEO e Web Marketing di successo?

Creare dei link in entrata non è facile. E non è un processo intuitivo fino a quando non lo si mette in pratica.

Va inoltre considerato che ci sono tecniche e strategie diverse che avranno risultati diversi.

Detto ciò, qui di seguito abbiamo riportato i 4 consigli / metodi che suggeriamo sempre ai nostri clienti quando si tratta di creare dei backlinks per le loro campagne SEO e web marketing.

1° – Costruire link, step #1: Citazioni

Prima di approfondire questo argomento, vorremo sottolineare che è assolutamente necessario aver pianificato una keyword strategy adeguata assicurandosi di aver ottimizzato ogni pagina del proprio sito web per una parola chiave specifica. Qualsiasi link nel vostro sito web dovrebbe essere progettato per aiutare il ranking di una pagina specifica nei motori di ricerca per una determinata parola chiave.

Detto questo, la prima tipologia di link che ogni business dovrebbe assicurarsi, è quella che non richiede alcun aiuto esterno.

Le citazioni – ovvero le menzioni del brand sul web – sono importanti per i motori di ricerca perché forniscono indirettamente delle informazioni sull’autorevolezza di un sito web. Di solito, le citazioni sono prive di backlink do-follow, ma sono altrettanto importanti per migliorare il ranking di un sito.

Ci sono un sacco di siti là fuori, dove si può registrare il proprio URL, il nome dell’azienda e la descrizione dell’attività. Alcune di esse richiedono un processo di conferma, altre magari richiedono una quota di registrazione.

Qui sono inclusi anche alcune piattaforme social media in cui si può semplicemente aggiungere il link al proprio sito. La maggior parte di questi sono ormai no follow e di conseguenza non giocano un ruolo di primo piano per la strategia di SEO, ma rappresentano comunque un’ottima risorsa per il successo di ogni campagna SEO e web marketing.

2° – Article marketing e comunicati stampa

Prima di addentrarsi in questo livello, è raccomandabile avere un blog relativo al proprio business. Senza un blog sul proprio sito, ricco di buoni contenuti ben ottimizzati, non si ha praticamente nulla a cui linkare.

Detto questo, ci sono due tecniche comuni per la creazione di link che funzionano piuttosto bene e non vi richiedono di essere un “leader di pensiero”.

Questo tipo di tecniche richiedono tuttavia un maggiore investimento di tempo e denaro. Stiamo parlando di article marketing e l’ottimizzazione di comunicati stampa.

Con entrambi questi metodi, è necessario creare contenuti rilevanti che faranno appello al vostro mercato. Per questo motivo, richiedono più tempo. Inoltre, anche il processo per indicizzare questi articoli e comunicati stampa richiede un certo tempo e fatica. Detto questo, non sarebbe sciocco prendere in considerazione l’assunzione di un esperto SEO che se ne occupi per voi.

Se applicati correttamente, entrambi questi metodi possono aumentare significativamente il numero di link al vostro sito. Inoltre, se gli articoli e i comunicati stampa sono scritti secondo una precisa strategia di parola chiave in mente, e con link che supportino la stessa, si può migliorare notevolmente il proprio ranking per specifici termini chiave.

3° – Networking Links per la SEO e Web Marketing

Questa parte di link building è simile a vendere un prodotto. La chiamata a freddo può risultare efficace ma networking, ottenere referenze, dare prima di chiedere, la legge di attrazione, ecc sono ottimi modi per ottenere nuovi clienti.

Il link building funziona allo stesso modo. Se non siete tipi da “chiamata a freddo”, ci sono un sacco di potenziali luoghi dove si può ottenere un link: si potrebbe prendere in considerazione l’idea di creare un elenco di webmaster e chiedere loro un link.

Se amate socializzare e networking, vi consigliamo di essere un po’ più pazienti. Siate persistenti e datevi il tempo di costruire e consolidare relazioni.

Non importa quale strada prendiate, l’obiettivo di questo livello è quello di rendersi visibili tra le persone interessate agli stessi vostri argomenti. Si tratta di una fase auto promozionale.

Attenzione però promuovere se stessi in modo tale da garantire sempre un valore aggiunto. Qualificarsi per questo livello significa diventare una risorsa di informazione per chi è nel vostro stesso settore.

Come? E’ tutta una questione di networking.

Il primo passo è leggere i blog altrui. Quindi, lasciare commenti. Poi, eventualmente, iniziare un rapporto di comunicazione uno a uno. Il modo migliore per coinvolgere un blogger in una comunicazione 1:1 è quello di indicare contenuti d’altri che potrebbero risultare interessanti per lui. Nel mondo del non-marketing, tutto ciò avviene di solito tramite email. Nel mondo del marketing, tramite piattaforme come Facebook e Twitter, etc.

Dal punto di vista della creazione del link, l’obiettivo finale di questo livello è quello di ottenere un invito a scrivere un articolo per altri blog o siti web. Durante questo processo, si sta anche venendo a creare un gruppo di persone che molto probabilmente inizierà a seguirvi!

4° – Link ricevuti da altri per aver creato contenuti degni di nota

Questo “livello” di fare link building è un po’ come l’ultimo mese o due al liceo, ormai il grosso del lavoro è fatto. Tempo oramai di godersi le vacanze…

Non è necessario fermare completamente le attività di cui sopra, ma, si spenderà il più del vostro tempo nella creazione di contenuti interessanti.

La cosa più importante da ricordare, è che tutto questo non accade dal giorno alla notte. Se avete un piccolo business e seguite il percorso di cui sopra, tuttavia, non c’è alcun motivo per cui non riusciate a far valere i vostri ‘diritti’ sul web.

Il link building è una componente essenziale per creare campagne di SEO e web marketing di successo e per farlo, è sempre bene iniziare quasi subito.

Ma attenzione.. il più grande errore che si può fare è pensare che la creazione di contenuti di qualità sul proprio blog aziendale sia tutto quello che serve per creare una campagna di link building di successo…

Solo se si pubblicano buoni contenuti e ci si dedica a costruire relazioni con altri esseri umani, ottimi link arriveranno naturalmente. Se però, non sai da dove cominciare, non aspettare! Contatta Profit Web Marketing, siamo sempre a tua disposizione.