SEO Copywriting: Cosa fa un copywriter per ottimizzare il testo di un sito?

Alla luce di quanto detto finora sul’importanza della SEO per promuovere un sito web, è chiaro che un buon professionista deve essere in grado di ottimizzare le pagine di un sito combinando una buona scrittura del testo con l’inclusione di parole chiave all’interno senza andare a scapito della leggibilità dello stesso. Questa attività è nota come SEO copywriting.

L’implementazione coerente delle migliori pratiche SEO copywriting in tutti contenuti spingerà naturalmente il tuo sito nella top 10 di Google e di conseguenza, aumenterà il tuo traffico.

Detto ciò, ecco cosa implica il lavoro di un buon copywriter e come si fa per integrare strategicamente delle keyword nel testo di un sito.

SEO Copywriter

1. Lezione di SEO Copywriting #1: Attenzione ai titoli

Il posto più importante dove le parole chiave dovrebbero apparire è il title tag.

Il titolo di una pagina o di un articolo deve avvolgere le parole chiave in premessa e, allo stesso tempo, comunicare perfettamente di cosa si tratta nel testo.

2. Un buon copywriter deve sapere come ‘servirsi’ del’apertura

Dal momento che i motori di ricerca utilizzano l’apertura del testo per capire il contenuto di un sito, è estremamente utile ripetere le parole chiave, utilizzando anche la tecnica LSI, nella frase di apertura.

Ovviamente, un buon copywriter deve saper ottimizzare l’apertura di un testo fino a quando non si intacca la leggibilità e si mantiene l’attrattiva per il lettore!

3. Per ottimizzare un testo, serve ottimizzare anche i sottotitoli

Un altro luogo importante dove le parole chiave possono essere visualizzati – specialmente dai motori di ricerca! – sono i sottotitoli.

I sottotitoli sono in genere creati utilizzando i tag. Quindi, un buon professionista deve sapere come scrivere un testo in modo gerarchico, cioè usare il tag H2 per i sottoparagrafi, il tag H3 per il livello successivo e cosi via.

4. Per fare SEO Copywriting bisogna usare parole correlate alle keywords e sinonimi

Una buona copia non può certo ripetere le stesse parole chiave fino alla nausea… I lettori non lo apprezzeranno di sicuro e i motori di ricerca – IDEM! Quindi è opportuno utilizzare la tecnica LSI anche qui, cioè un buon SEO copywriter deve sapere usare sinonimi per rendere la distribuzione delle parole chiave più naturale possibile.

5. Non dimentichiamo del’importanza della specificità

Uno dei tratti distintivi di una copia con la C maiuscola è la specificità.

Utilizzare delle parole il più descrittive possibile aumenterà la pertinenza al contesto e la credibilità e rilevanza agli occhi del lettore, offrendo inoltre l’opportunità di aumentare la frequenza delle keyword sulla pagina.

6. L’invito al’azione

A cosa serve il SEO Copywriting? Ad ottimizzare un sito web tramite una buna scrittura con l’obiettivo finale di promuovere un’attività. Quindi non dimentichiamo che in ultima istanza ciò che vogliamo è indurre il lettore a compiere un’ azione specifica.

Ancora una volta dunque, una buona copia dovrebbe concludersi con un invito all’azione che porti il lettore a percorrere il percorso che abbiamo in mente. Che la fine del percorso sia l’acquisto, l’entrare in contatto, iscriversi alle newsletter o semplicemente continuare a leggere, le parole chiave dovrebbero naturalmente entrare in sintonia con l’ azione successiva che si desidera il lettore intraprenda.

Conclusione

Il segreto della SEO copywriting consiste nell’elaborare contenuti persuasivi, scritti in ottica SEO, in modo tale che i lettori, così come i motori di ricerca, trovino i tuoi contenuti utili e interessanti. Se hai bisogno di una consulenza per ottimizzare al meglio il tuo sito web, contattaci per avere un preventivo senza impegno!