Come Vendere Online: la Miglior Strategia per Ogni Tipo di Negozio

Lo sapevi che la SEO e le inserzioni pubblicitarie non si oppongono? Se hai un prodotto o un servizio di qualità, ma non sai come vendere online, sfruttare la SEO e le Ads secondo una precisa sinergia può rivelarsi molto utile.

Che ci piace o meno, sempre più persone al giorno d’oggi sfruttano il medio online per cercare informazioni su un prodotto o servizio prima di acquistare.

Sai perché?

Perché il consumatore, ormai bombardato da nuove offerte e troppe possibilità di scelta, sente proprio il bisogno di fare una passeggiata virtuale tra le ‘vetrine’, cercando maggiori informazioni su quello che vorrebbe acquistare per soddisfare la propria curiosità e infine, per trovare il prodotto o servizio che maggiormente risponde alle proprie esigenze.

Anche se l’acquisto non viene finalizzato subito, sempre più persone considerano la ricerca web una componente fondamentale nel loro processo di acquisto.

Ma cosa succede se nessuno trova il tuo sito? O peggio, dopo averlo visitato, l’utente non converte subito e si dimentica pure di te?

Il vero segreto su come vendere online è saper catturare l’attenzione dell’utente per poi convertirla in vendita. Ma farsi conoscere oggi è un’impresa sempre più difficile…

Detto ciò, se hai un negozio fisico o sei proprietario di un E-Commerce e hai bisogno di capire come sfruttare la potenzialità del web per aumentare i guadagni, continua a leggere!

Come vendere online?

Hai già un negozio fisico, ma ti piacerebbe attirare più clienti?
Se proprietario di un negozio online, ma non sai come fare ad aumentare la tua visibilità e di conseguenza, anche le vendite?

Partiamo subito col precisare una cosa importante, ma molto semplice: la SEO e le inserzioni pubblicitarie non si oppongono. Anzi! Usati in tandem, rappresentano un modo estremamente efficace per raggiungere più utenti e trasformarli in clienti!

L’ottimizzazione per i motori di ricerca e gli annunci pubblicitari non sono strategie agli antipodi che si escludono a vicenda né tantomeno nemici. Noi di Profit Web Marketing li definiremmo se non ‘fratelli’, almeno ‘cugini di primo grado’.

Naturalmente, la SEO e le inserzioni sono due strumenti diversi per molti aspetti e ciascuno può rivelarsi lo strumento più efficace per attirare traffico a seconda della tipologia di nicchia a cui decidiamo di rivolgerci, del budget che abbiamo a disposizione, del tempo di cui disponiamo, della tipologia di concorrenza con cui ci troviamo a dover fare i conti ecc..

  • Indiscutibile è il fatto che posizionarsi sui motori di ricerca richieda più tempo, ma sia più economico e più duraturo.
  • Altrettanto indiscutibile è la velocità con cui una campagna Facebook Ads ben congeniata può dare risultati immediati, consentendo di testare una nicchia prima di decidere qualunque tipo di investimento in termini di tempo ed energie.

Però, al di là di tutto ciò, la verità e che prendere le parti dell’uno o dell’altro è difficile.

Quello che vogliamo sottolineare in questo articolo è piuttosto il fatto che la tipologia di risultati tra i due sia diversa, ma nonostante questo, la SEO e le Ads sono strumenti ancora più integrabili e sfruttabili secondo una precisa sinergia.

Partiamo dal farsi trovare sui motori, continuiamo con gli Ads

Per capire meglio come vendere online, diamo un’occhiata all’ottimizzazione per i motori di ricerca e agli annunci a pagamento per capire come è possibile utilizzare e misurare l’impatto di questi due canali per generare più traffico e aumentare le vendite.

Prima di cominciare, è importante capire che le persone oggi continuano a sfruttare Google per trovare, ricercare e acquistare prodotti o servizi. Il solo motore di ricerca di Google conta circa 63.000 ricerche al secondo ogni giorno (quindi intorno a 2 trilioni di ricerche all’anno!) E lo sapevi che Facebook ha già circa 29 milioni di utenti solo in Italia e, sempre nel nostro paese, si stima che anche Instagram abbia raggiunto ormai 20 milioni di utenti?

Tra tantissime ricerche su Google e così tanti utenti sui social, questi due canali hanno il potenziale per indirizzare traffico e ricavi significativi verso un sito web. Sfruttarli insieme può produrre enormi vantaggi per qualsiasi azienda che sta cercando una strategia efficace su come vendere online!

1. Ottimizza il tuo sito web per aumentare la visibilità su internet

Lo scopo di ogni campagna SEO è ottenere maggiore visibilità online per trovare nuovi clienti. Nonostante ciò, una cosa è risaputa quando si parla di posizionamento sui motori di ricerca: non è tanto la quantità di traffico a fare la differenza, quanto la qualità del traffico che attiri al tuo sito. E siamo certi che anche tu ne avrai sentito parlare a prescindere dal tuo livello di conoscenza del SEO.

Ad attirare i volumi di traffico maggiori sono tendenzialmente le parole chiave più generiche. Quelle tra l’altro più competitive e di conseguenza più difficili da scalare sulla SERP.

Ma pensaci un momento: che senso avrebbe posizionarsi per una parola generica come ‘Arti marziali’ se in realtà, stai promuovendo un corso sull’Aikido o stai vendendo i Nunchaku di schiuma per bambini e manichini di legno per Wing Chun?

Diciamo poco… Ti stai posizionando per una parola chiave che ha, ad oggi, un volume di ricerche mensili in Italia pari a 8100.

vendita online

A questo punto non ci resterebbe che dirti solo una cosa: ‘buona fortuna’!

Oppure…

Fermati un attimo a pensare: chi cerca arti marziali su Google è con altissime probabilità alla ricerca di informazioni, notizie, fatti che nulla hanno a che vedere l’acquisto di un abbonamento in palestra o la vendita di un prodotto.

Su 8100 persone che cercano una parola generica come ‘arti marziali’, siamo pronti a scommettere che meno di un terzo sarebbe davvero interessato a comprare un prodotto. Infatti, ecco cosa ci dicono i dati:

Ma se il tuo sito si posiziona per la parola chiave ‘negozio arti marziali Milano’ il tuo traffico sarà così mirato che non potrai sbagliare nemmeno volendolo! Sono ‘solo’ 390 ricerche mensili?….si ma sono 390 potenziali clienti!

Capito il meccanismo?

Bene.

Ma prima di andare avanti, è importante ricordare che per molte aziende, l’avvio di una campagna SEO presenta molte sfide. Per il solo mantenimento di un blog aziendale, ci vuole tempo e fatica per fare brainstorming su argomenti, creare i contenuti, pubblicare post di blog su base regolare e formattarli correttamente con testo, immagini, collegamenti interni, ecc.

Tutto questo lavoro potrebbe non mostrare nemmeno i risultati immediatamente, poiché ci vuole tempo perché i contenuti si posizionino bene in Google. Detto ciò, il modo migliore per garantire l’aumento della tua visibilità è parlare con un consulente SEO per avviare una vera e propria campagna di ottimizzazione per i motori di ricerca.

Rivolgersi ad un esperto SEO se si desidera aumentare le vendite del negozio fisico o del E-Shop è cruciale. La conquista delle prime posizioni tra i risultati di ricerca è un’impresa difficile, non solo perché gli algoritmi cambiano continuamente, ma anche perché la concorrenza è assai agguerrita.

2. Reindirizza i tuoi annunci al tuo pubblico già esistente.. con Facebook Ads!

Una volta avviata una campagna SEO, il tuo sito dovrebbe cominciare a posizionarsi meglio sui motori. Questo dovrebbe portare ad un aumento di traffico mirato.

E cosa c’entra una campagna Facebook Ads con tutto questo?

Lo scopo di ogni campagna Ads è ottenere maggiore visibilità di fronte al tuo pubblico target e trovare nuovi clienti.

Ma il segreto su come vendere online? Ebbene, se una volta che hai abbastanza traffico sul tuo sito web noti che alcuni dei tuoi visitatori non si sono convertiti in clienti, puoi ‘ripetere’ il targeting dei tuoi prodotti o servizi verso di loro!

Questo processo, noto anche come Retargeting o Remarketing, è una forma di pubblicità ben mirata che si rivolge agli utenti sulla base delle loro precedenti azioni. In questo caso, potresti far vedere la tua pubblicità agli utenti che hanno già visitato il tuo sito e si sono già mostrati interessati a ciò che offri.

Lo sapevi che meno del 4% del traffico web converte alla prima visita? Ebbene, sfruttare gli Facebook Ads per fare Remarketing è uno metodo molto efficace per aiutare le aziende a raggiungere quel’96% degli utenti che non hanno effettuato l’azione desiderata fin da subito (acquisto, appuntamento, contatto etc.).

Il Retargeting ti consente praticamente di mantenere il tuo marchio di fronte ai tuoi potenziali clienti anche dopo che hanno lasciato il tuo sito, ‘convincendoli’ a riconsiderare la tua offerta quando ne hanno bisogno.

E la cosa ancora più interessante? Più traffico mirato attiri sul tuo sito web, più potenziali clienti attiri per il tuo business. E nel momento in cui avii una campagna di remarketing, aumenti sicuramente le tue possibilità di convertire queste persone in clienti.

La miglior strategia per vendere online

Il segreto su come vendere online?

Innanzitutto, il retargeting è estremamente efficace perché concentra tutti i sforzi pubblicitari su persone che hanno già mostrato interesse per la tua offerta. Per questo motivo, la maggior parte dei marketer che utilizzano Facebook Ads per lanciare una campagna di remarketing vede un ritorno sugli investimenti (ROI) molto più grande rispetto alle campagne pubblicitarie tradizionali.

E per raggiungere cosi sempre più persone che hanno già familiarità con il tuo marchio? Una campagna SEO ben mirata ti aiuterà sicuramente ad essere trovato tra i primi sui motori, aumentando cosi il tuo traffico web e anche le possibilità di costruire un business di successo.